Fevrier Rouge

È da un bel po’ che non aggiorno il blog. Direi un annetto, o giù di lì.

Non che mi mancassero le cose da dire, ma il tempo è quello che è, e io sono stata molto impegnata a scrivere. Vi sarete accorti dalle uscite di Febbraio che ho lavorato, e nei mesi prossimi continuerete a vedere il lavoro che continuo a portare avanti.

Non mi fermo mai!

Anche quest’anno sarò a Tempo di Libri a Milano, nella giornata dei bambini, come la chiamo io: giovedì 8 marzo.

Ma ora voglio parlarvi di un altro evento di due giorni da cui sono reduce: il Fevrier Rouge , festival della letteratura romance, in tutte le sue declinazioni, organizzato da Samy P. Autrice e l’Associazione Sissa Trecasali per Passione; presso la sala civica di Trecasali (PR).

L’evento, arrivato alla seconda edizione, ha chiamato a raccolta una trentina di autrici e operatori dell’editoria per un confronto sulle tendenze, preferenze e differenze fra i sottogeneri.

Il primo intervento ha visto a confronto il genere storico, o ambientazione storica, con il contemporaneo. Estelle Hunt, Leila Awad, Linda Bertasi ed Emiliana de Vico ci hanno illustrato come si possa sognare in entrambi i casi, come pure la possibilità di trattare romanzi di entrambi i generi. Certo è che nello storico un certo studio ci deve essere, anche per evitare di rendere le eroine troppo emancipate per l’epoca che si tratta.

Ha fatto seguito un altro confronto interessante sulla scelta di ambientare le storie vicine a noi, piuttosto che in uno stato estero.

Anche qui, la conoscenza di base dei luoghi è risultata fondamentale e ha visto in accordo Chiara Venturelli, Jenny Anastan, Alessandra Angelini, Marilena Boccola e il simpaticissimo Marco Canella, unico relatore maschio, che ambienta sempre le storie nella sua Ferrara.

Certo che l’ambientare storie in Italia non salva dalle figuracce, in quanto i lettori sono più informati sui luoghi e scovano subito gli errori o le divagazioni di fantasia dell’autore.

Interessante anche l’intervento su ciò che ruota attorno all’editoria, con Michela Biasca, blogger per passione, Lorenza Braga, traduttrice, e Mara Magrini, un’assistente virtuale. Questa nuova occupazione, in particolare, ha suscitato curiosità. Una figura che aiuta i professionisti a destreggiarsi con tutti gli aspetti pratici e burocratici, soprattutto, per quanto riguarda gli autori, il rapporto con i social. Secondo Mara, i canali vincenti sono due: Facebook e Instagram. Il social più visivo è quello che lei reputa migliore e ha consigliato di personalizzarlo, in quanto al lettore piace vedere ciò che c’è dietro al libro: i gusti dell’autore, ciò che fa quando non scrive…

Il fantasy è stato il quarto argomento su cui hanno argomentato brillantemente Giuditta Ross, Fernanda Romani, Giovanna Capizzuto e Paola Gianinetto. Ancora, si parla di ambientazioni e ognuna delle autrici descrive il proprio mondo e come ha reso i personaggi. In particolare, Giuditta Ross ha intrecciato il suo ingegno con la magia che si respira in Piemonte, dove è nata e cresciuta, attingendo a leggende locali.

Il compito di Sarah Bernardinello, Valentina C. Brin, Gaby Crumb e mio è stato quello di parlare di letteratura Rainbow. Ovviamente, la nostra passione sono gli M/M, ma non è mancata una riflessione sull’assenza di Romance F/F.

La prima giornata si è conclusa con una discussione sull’evoluzione del romance, anche grazie a un gruppo di autrici della Ewwa, arrivate direttamente dal loro convegno a Imola. È stato istruttivo ascoltare Antonia Iolanda Cudil, Giulia Borgato, Sabrina Grenentieri ed Emily Pigozzi.

Tra una lezione di Tantra e una cena luculliana, che ci ha permesso di continuare a confrontarci, siamo arrivati a domenica per ascoltare la disquisizione sulle variazioni di Rosa, dalla scrittura a quattro mani, all’erotico, al suspance. Hanno argomentato brillantemente Silvia Carbone, Michela Marocci, Valentina Bazzani, Francesca Redaghieri, la padrona di casa Samy P. con i suoi Romance Thriller, e Livia Sarti.

L’ultimo è stato l’incontro con la nuova editoria su cui si sono confrontati Malia Delrai, della Delrai Edizioni, che predilige un romance classico, di quelli che piacciono a lei per stile e storia, curando l’autore da vicino, nella speranza di portarlo in alto; con Alessandra Magagnato e Francesca Giraudo di Quixote Edizioni (che ci tengono a precisare si legge Quiote). Quest’ultima CE è più specializzata in autori stranieri, per portare in Italia traduzioni di testi fin’ora sconosciuti, ma molto apprezzati in patria. La Quixote si occupa di Romance classici ed M/M, non disdegnando le digressioni, come il discusso Mafia Romance (l’appena uscito El Diablo sta facendo furori). La produzione e il ritmo di lavoro è serrato, con quattro uscite mensili che potrebbero arrivare a sei in tempi brevi. Mentre Malia dichiara di voler continuare con poche pubblicazioni, ma che spera di portare anche alla grande distribuzione libraria.

Queste due giornate sono volate ed è stato bellissimo per noi autori incontrarci e confrontarci, abbracciando chi conoscevamo solo a livello virtuale, o non vedevamo da tempo.

L’appuntamento con la terza edizione è per l’anno prossimo con Fevrier Rouge 2019. Vi aspettiamo!

Annunci
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La mia esperienza a Tempo di Libri 

Sono ancora sottosopra per questa frenetica giornata ma, come promesso, cercherò di farvi la sintesi di ciò che ho visto. 

Oggi era la giornata dedicata alle scuole. Numerosi eventi erano strutturati per giovani e piccoli lettori, anche laboratori tattili e la presentazione di un programma di lettura per bambini dislessici. 

Tra i grandi incontri c’era l’intervista a R. J. Palacio, autrice di Wonder che ha sottolineato ancora una volta l’importanza di incontrare con gentilezza e delicatezza le diversità. La sala era gremita, per lo più di scolaresche,  e Mrs Palacio si è dimostrata disponibilissima nel firmare autografi a tutti. 

Un altro incontro atteso era quello sul tema dell’amore: Perché raccontiamo  sempre storie d’amore? Con altri ospiti internazionali: Lesley Lokko (Mondadori) e David de Juan Marcos (Harper Collins Italia). Sono stati presentati i loro libri parlando di segreti, viaggi, introspezione e, naturalmente, amore. 

L’ultima mia tappa è stata contrassegnata dalla lettera I di “immaginario”; Amici Immaginari e Invisibili era infatti il tema della presentazione del libro di Matteo B. Bianchi “Maria Accanto”, di prossima uscita per Fandango Libri. Hanno moderato una spumeggiante a Michela Murgia e una sempre meravigliosa Barbara Alberti

Per quanto riguarda gli stand, ce n’era per tutti i gusti, dalle piccole case editrici indipendenti ai grandi marchi. Nota di colore l’enorme spazio de Il Libraccio con i suoi libri usati dove era possibile trovare anche rarità fuori catalogo. 

Inoltre anche il fumetto era presente e ho scoperto con piacere che Tunuè ha pubblicato la serie Monster Allergy in volumi cartonati, con un volume inedito dove si vedono Zick e Elena Patata adolescenti, sempre alle prese con i mostri. 

Ho potuto incontrate le addette ai lavori della Casa Editrice Triskell, con il loro coloratissimo stand, che oggi erano a disposizione per rispondere alle domande dei blog. 

Mentre Malia Delrai, al suo debutto in fiera da Editrice, era perfetta, accogliendo tutti i lettori con la dolcezza che la caratterizza. 

La mia impressione su questo nuovo evento è buona, ma le grandi Case Editrici dovrebbero prendere esempio dai loro colleghi minori e dedicare più tempo al rapporto con i lettori. Dopo tutto, lo spirito di una fiera è anche questo! 

Un in bocca al lupo a espositori e visitatori per le prossime tre giornate di fiera. 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Tempo di Libri 

Ci siamo, sta per partire la Fiera dell’Editoria di Milano, a Rho. Molti gli stand presenti, di Editori più o meno grandi per questa nuova realtà che ha conquistato il titolo di Regno dei Libri. 

Come ho già dichiarato, io sarò presente il secondo giorno, domani, 20 aprile 2017.

Questa è la mia prima fiera di questa portata e ho intenzione di fare un accurato reportage, anche perché gli appuntamenti non mancano. 

Ovviamente, graviterò attorno allo stand di uno dei miei editori: la Triskell, Padiglione 2-Stand A 15. Ma ho intenzione di studiare bene tutti i presenti. 

Per chi, come me, ha scelto giovedì per la visita, segnalo due iniziative interessanti, che personalmente non mi farò scappare. 

Alle 12:30, presso la Sala Verdana, sempre al Padiglione 2, parlerà R. J. Palacio, autrice di Wonder. L’incontro è studiato per le scuole, ma accorrerò con la mia copia di questa tenerissima storia per ascoltare l’intervento e, spero, stringere la mano a questa scrittrice internazionale. 

Nel pomeriggio, alle 15:30, invece, presso lo stand Harper Collins Italia, Padiglione 4-M24-N23, l’autore Juan Marcos parlerà sul tema “Perché raccontiamo sempre storie d’amore?” 

Sono sicura sarà interessante come giornata e potrebbe offrire anche occasione per un incontro. Sarò felice di conoscervi, e con me ci saranno anche le blogger di Reading Rainbow Books. 

Sarò presente anche in veste di autrice, non solo di blogger, perciò porterò con me alcune copie di Upside Down (vi conviene scrivermi per prenotare la vostra). 

Bene, io sono pronta per la partenza. E voi? 

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato | Lascia un commento

Andiamo a Tempo di Libri 

FB_IMG_1491397729107Devo ringraziare l’organizzazione per avermi accordato un pass blogger. Call of Life andrà alla fiera del libro di Milano. Perciò, giovedì 20 aprile sarò a Tempo di Libri in doppia veste: autrice e blogger. Cercherò di fare un resoconto esaustivo di ciò che troverò.

Ovviamente bazzicherò presso lo stand Triskell Edizioni. Ma saltellerò felice passando di postazione in postazione, come un’ape impazzita in un campo di fiori.

Non abbiate timore di fermarmi per un saluto, spero di conoscere molti di voi. Porterò con me gadget e alcune copie di Upside Down, nel caso qualcuno volesse acquistarlo da me (Damster Edizioni non sarà presente).

Perciò, ci vediamo tra due giorvedí a Tempo di Libri, manca veramente poco, non sto più nella pelle.

Ci si vede in fiera, a Rho. 


Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato | Lascia un commento

Partiamo da Qui 

Nell’ultimo anno, ho avuto la possibilità di seguire un corso di Scrittura Creativa Emozionale, tenuto da due scrittori professionisti: Cinzia Lacalamita e  Igor Damilanohttp://www.scritturaemozionale.com/

È stato un percorso che mi ha aiutata a crescere, a prendere ancora più seriamente l’approccio alla parola scritta e anche a guardarmi dentro con più sensibilità. 

Rispetto a tutti quelli che si improvvisano scrittori,  riporto la dichiarazione di Cinzia Lacalamita in proposito. 

“Noi entriamo nelle case delle persone che ci scelgono, e dobbiamo farlo in punta di piedi, con il più grande rispetto possibile.  Dobbiamo essere degni di stare sui comodini dei lettori.”

All’interno dei corsi, è partito un progetto: creare un’antologia con i racconti dei corsisti più rappresentativi.

Così,  è nato Partiamo da Qui, della           Imprimatur Editore.  Un libro, curato nei minimi particolari da Cinzia Lacalamita e Igor Damilano,  che hanno rinunciato a qualsiasi percentuale sulle vendite, a favore degli allievi.  L’impegno è stato grande e i due curatori hanno fatto sputare sangue a chi si è affidato a loro per la pubblicazione (ecco perché io non ho spinto per esserci). Ma il successo ha dato loro ragione: Partiamo da Qui è già arrivato alla terza ristampa, esaurito nel giro di pochi giorni in tutte le librerie.

Ieri ho partecipato alla presentazione tenuta dalla poetessa triestina Diana Meyer Grego, grazie all’ausilio del bravo attore Stefano Vattovani,  che ha letto stralci del libro. Diana, con i suoi versi poetici di grande intensità, apre e chiude l’antologia,  guidando un po’ il percorso dell’anima che si snoda attraverso i racconti.

Sono undici i protagonisti di questa raccolta, undici esordienti che hanno avuto il privilegio di entrare nel mondo dell’editoria dalla porta principale,  grazie alla guida attenta dei curatori. Inoltre, per i fan di Cinzia Lacalamita e Igor Damilano, in libreria anche con il loro ultimo romanzo Chiamami Anam, c’è un racconto bonus a cameo della raccolta. 

Potete trovare Partiamo da Qui in tutte le librerie nazionali, o ordinarlo.  Non vi pentirete della scelta se amate la buona scrittura che parla direttamente all’anima. 

Ringrazio l’autrice Valentina Cervi per la foto.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il Momento Giusto per Amare 


È un po’ che non aggiorno il blog e riprendo parlando di una novità: il mio nuovo romanzo per Damster Editore.  Dopo la serie Upside Down e il racconto natalizio Non è Ancora Natale, un altro M/M entra nella collana Eroxè. 

In realtà questa storia non è nuova, ma è l’unione dei miei primi racconti usciti per Lite Editions sotto il titolo di È amore…

Il romanzo presenta un 30% di contenuti supplementari, con un approfondimento sul passato dei personaggi, specialmente dell’escort Patrick; oltre a un capitolo finale aggiuntivo.

Era già amore, ma forse non era ancora Il momento giusto.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1380 KB
  • Lunghezza stampa: 123
  • Editore: Eroxè (11 marzo 2017)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.

Sinossi

C’è un momento giusto per amare? A dispetto della giovane età, i due protagonisti sembrano essere stati traditi e rivoltati dai sentimenti, sentendosi allo sbando e incapaci di entrare in completa sintonia con un partner, per vivere una relazione convenzionale.

Gabriel Hammersmith ha ventun anni, è ricco e vive da solo a Manhattan, nella parte più esclusiva della city, da studente fuori sede. Inoltre è legato sentimentalmente all’affascinante Josh, il fotomodello più famoso del momento. Tuttavia, la sua esistenza apparentemente perfetta, nasconde una quotidianità di soprusi e una vita votata alle dipendenze più distruttive.

A una squallida festa piena di eccessi, conosce casualmente Patrick Carson, un giovane escort, estremamente più spontaneo e scanzonato di quanto lui sia mai stato.

L’incontro con il bellissimo sconosciuto, nell’illusione che la loro notte rappresenti qualcosa di più di una squallida sessione di sesso a pagamento, lo aiuterà a mettere in discussione la sua relazione con Josh; poco propenso però a farsi scaricare senza sfoderare tutte le sue armi migliori.

Ma anche Patrick, in contrasto con la facciata spensierata, ha delle cicatrici profonde nell’anima, che lo fanno guardare con scetticismo alle relazioni amorose esclusive. Oltre ad aver inquadrato subito il carattere debole di Gabriel, che lo spinge a non fidarsi completamente del giovane.

Un flipper di emozioni tra persone incapaci di mostrarsi a nudo e aprire la porta all’amore; ma quando arriva il momento giusto è impossibile voltare le spalle a un richiamo così primordiale, che spinge a ribellarsi al proprio atteggiamento rassegnato per afferrarsi con tutte le forze alla vita.

Perché, come scopriranno Gabriel e Patrick,  quando il vero amore arriva non si può fare a meno di aprirgli completamente il cuore!

https://www.amazon.it/momento-giusto-per-amare-Damster-ebook/dp/B06XJYNXQC/ref=sr_1_9?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1490318254&sr=1-9

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

#ioscrivopervoi

Meno di un mese fa il nostro paese è stato nuovamente toccato da una catastrofe naturale. Il Centro Italia è stato scosso da un violento terremoto, che ha distrutto letteralmente alcuni comuni, causando morte e dolore.

Si è trattato di una serie di eventi sismici con epicentri nelle province di Rieti, Ascoli Piceno e Perugia, iniziati nel mese di agosto. La scossa principale si è prodotta il 24 agosto 2016 nel cuore della notte, dopo le tre e mezzo del mattino, con epicentro situato lungo la Valle del Tronto, tra i comuni di Accumuli, Amatrice e Arquata del Tronto.
Ognuno di noi, anche se lontano,  ha cercato di dare una mano come poteva. La Protezione Civile è stata chiara, servivano soldi, perciò l’Italia ha risposto di conseguenza.  Chi donando attraverso il numero telefonico istituito appositamente,  chi al supermercato, chi direttamente alla Croce Rossa…

Molti autori hanno avuto l’iniziativa di devolvere i proventi dei loro libri a favore di enti che raccolgono questo denaro per aiutare alla ricostruzione dei centri colpiti e sono state create antologie apposite per la raccolta. 

L’autore Andrea Franco ha lanciato un appello su Facebook per creare un’antologia di racconti per permettere alle persone di donare in questo modo diverso. Molti hanno risposto in tempi brevi e il progetto ha preso forma,  fino ad arrivare nelle vostre mani.

L’ebook Io scrivo per voi  ha coinvolto 285 autori, sia professionisti che emergenti, che hanno contribuito con racconti più o meno lunghi, di diversi generi, o poesie. Ma anche editor e impaginatori hanno offerto il loro lavoro per la causa e offrirvi un prodotto piacevole da leggere, oltre che per permettervi di offrire il vostro contributo.

Come dice nella prefazione l’ideatore del progetto, non tutti i racconti vi piaceranno, ma tenete presente che lo scopo del libro è quello di dare una mano, perciò donate, donate e donate. Parlatene, fate conoscere l’iniziativa e unitevi a noi in questa missione di solidarietà. Ordinate il libro in formato PDF dal sito apposito, basta seguire le istruzioni a video e vi arriverà via mail il file.

https://www.jotformpro.com/form/62533829563968

Il prezzo dell’ebook è stato fissato a €2 ma, come viene spiegato sul sito, ognuno può decidere di donare di più, secondo la propria disponibilità. 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento